Parliamo d'arte

La Città Degli Uomini

Un’opera in anteprima “colora” la rubrica dedicata all’arte di questa settimana…”La Città degli uomini” riflette un fenomeno diffuso nella società, ma lasciamo che siano le parole dell’artista a raccontarlo….. Titolo: La Città Degli Uomini Tecnica: olio e foglia d’oro su tela Formato: 100x70cm Introduzione dell’artista: Questa settimana propongo in anteprima, nella pagina “Parliamo d’Arte”, l’opera “La […]

Curiosando per il mondo

La Grotta dei Falsari

Sarà la voglia di sole e caldo, che ha illuso di essere arrivato nelle scorse settimane per poi scomparire lasciando freddo polare,sarà l’amore per il mare oppure dei bellissimi ricordi di questi luoghi..insomma oggi voglio parlarvi di un posto incredibile in località Noli, nella Riviera ligure di Ponente… la Grotta dei Falsari.

Parliamo d'arte

TRAMONTANA

Il vento, una delle caratteristiche della Liguria, è protagonista dell’opera , che ci presenta questa settimana Alessandro Sala, ma leggiamo insieme…. Titolo: Tramontana Tecnica: acquarello e china nera Formato: 100x20cm Introduzione dell’artista: Prosegue la presentazione degli acquarelli e china nera nella pagina “Parliamo d’Arte”. Adoro creare queste “strisce” di colori, sia orizzontali, come in questo caso, sia […]

Parliamo d'arte

I LOVE PESTO

Chi non conosce il pesto? Sicuramente noi liguri lo adoriamo, ma anche i turisti imparano ad amarlo.. Questa settimana Alessandro Sala presenta un’opera dedicata proprio a LUI…. Titolo: I Love Pesto Tecnica: acquarello e china nera su carta Fabriano 300gsm Formato: 21×29,7cm  Introduzione dell’artista: E’un omaggio alla mia terra, la Liguria ed ovviamente alla mia città […]

Foto nostre

MARE & MONTI

Il titolo sembra estrapolato dal menù di un ristorante /pizzeria, ma rendeva bene per accompagnare la foto. E’ uno scatto emblematico, che caratterizza la nostra Liguria, il perfetto connubio tra i monti e il mare…. Nel verde perdi lo sguardo nell’orizzonte, in cui il blu del cielo si perde in quello del mare…. Mare & […]

Parliamo d'arte

Iris in Liguria

La primavera è il risveglio del colore e l’omaggio di Alessandro Sala , artista , che adora stupirci con le sue opere , caratterizzate per l’appunto dai colori accesi, non è tardato ad arrivare, ma leggiamo… Titolo: Iris in Liguria Tecnica: acquarello su carta Torchon-Fabriano Formato: 30,5x40cm Introduzione dell’artista: In questo periodo di inizio primavera spesso […]

Parliamo d'arte

VENTO DI LIBERTA’

Un titolo importante è quello dell’opera presentata sul blog questa settimana “Vento di Libertà”, libertà in tutte le sue forme, ma vediamo cosa dice Alessandro Sala.. Titolo: Vento Di Libertà Tecnica: olio e sabbia su tavola Formato: 47x35x2 cm angoli arrotondati Introduzione dell’artista: In questo nuovo appuntamento sulla pagina “Parliamo d’Arte”, vi presento il dipinto […]

Parliamo d'arte

LA NOTTE ERA BIANCA

Genova e i suoi incredibili scorci sono ancora protagonisti della rubrica dedicata all’arte…

Pensieri legati a luoghi, luoghi cari a chi ama ritrarre la Sua città natale, con un’incredibile sentimento…ma leggiamo

Foto nostre

ANTISTRESS

Viviamo freneticamente e non sentiamo parlare d’altro che di persone stressate! Bene ..trovato in rimedio efficace e vincente! Basteranno alcune applicazioni almeno due volte all’anno!!! UCCIDIAMO LO STRESS!!!!!!!!!              

Parliamo d'arte

Da “Genoa Watercolor Collection “…CASA ROSSA CON EDERA

La casa rossa potrebbe essere quel luogo in cui tutti abbiamo vissuto nella nostra gioventù, quel luogo d’incontro, ove si andava al sabato/domenica ad ascoltare la musica quella suonata dai primi impianti hi-fi oppure suonata da nostri amici, due chitarre, qualche percussione ed un flauto. Cantavamo canzoni dei cantautori italiani (esistono ancora?) Faber, De Gregori, Venditti, Dalla, Guccini, Graziani, Bennato anche Battisti e per citarne alcuni stranieri Dylan, N. Young, CSN&Y, Beatles, Rolling Stones, Led Zeppelin, Deep Purple e molti altri. Ma la casa rossa era anche punto d’incontro, ove ci si confrontava e molte interessanti discussioni prendevano vita… certe volte con la sola luce di alcune candele. Essa era ubicata in una “crèuza” (trad. dal dialetto genovese: crosa – viottolo stretto o mulattiera che fende, spesso verticalmente, le colline del genovesato e della Liguria) e laggiù vedevi il mare, mare che porta i tuoi pensieri oltre l’orizzonte. I